Assunzioni fittizie e indennità Inps

Sono 41 le persone denunciate dalla GdF di Vicenza per truffa aggravata in seguito ad assunzioni fittizie e indebite indennità Inps. Una ditta edile aveva costruito il meccanismo fraudolento in modo da creare i presupposti per beneficiare delle indennità di disoccupazione e/o maternità. Due volte disonesti, soprattutto quando tanti cittadini aspettano ancora gli aiuti promessi.

Gli spacciatori del “prosecco”

Chiamavano “prosecco” la droga dello stupro, per non farsi scoprire durante le intercettazioni. Nove le persone coinvolte nell’operazione “G” della squadra mobile di Padova, ora sottoposte ad ordinanza cautelare: il gruppo acquistava e rivendeva cocaina, mefedrone e gbl dall’Olanda e le rivendevano nei locali della Regione.

Gruppi Whatsapp clonati dagli hacker

La truffa del codice WhatsApp fa vittime anche in Veneto. Nell’ultima settimana si è registrata, soprattutto tra gli infermieri dell’ospedale Santa Maria Regina degli Angeli (Adria), una crescita dei tentativi di truffa. Attraverso il codice di autenticazione i malintenzionati clonano l’account e cercano di entrare in possesso di informazioni personali. Massima attenzione.

La canzone della discordia

I ragazzi della band Ale Fusco 4et non avrebbero mai immaginato che la loro canzone, usata per promuovere la città di Lazise (Verona) avrebbe sollevato un caso. La frase “belle donne per tutti i gusti” ha subito messo contro consigliera e assessora. Un po’ di attenzione in più avrebbe evitato inutili polemiche.

Confusione in Consiglio regionale

Ribaltone dei risultati elettorali in Veneto: il Movimento 5 Stelle rientra a Palazzo Ferro Fini, con la consigliera Erika Baldin, al posto di Roberta Vianello (lista Zaia). Sono state infatti accolte le osservazioni del M5S, a proposito dell’interpretazione della soglia di sbarramento del 3%. Tanto rumore per nulla.

Boom di truffe agli over 65

Nel 2018 c’è stato il “boom” delle denunce di reati di truffa, rapina e furto ai danni degli over 65, in Veneto +4,8%. Truffatori e malintenzionati non vanno né in quarantena né in vacanza e quindi bisogna fornire ai più colpiti gli strumenti per evitare di cadere nei tranelli di questi criminali.

La banda della ruspa

Treviso, distruggono il distributore con la ruspa per rubare i soldi del self service. Non è la prima volta che i benzinai della Marca vengono colpiti con questa modalità. I malviventi arrivano di notte, sradicano le macchinette, provocando ingenti danni e se ne vanno con il bottino. Questa volta sono 3000 euro.

Flop Reddito di Cittadinanza

Questa misura non deve aver convinto troppo i Veneti, dato che tra aprile 2019 e agosto 2020 le domande per il Reddito (e Pensione) di Cittadinanza presentate sono state 76.939 e ad oggi il Reddito raggiunge non più di 29.024 nuclei familiari. Sarà che oltre al sostegno, serve il lavoro?

L’estate nera del turismo

In Veneto l’estate è iniziata tardi ed è stata inficiata dal Coronavirus. Federalberghi Veneto segnala a settembre un unico segno positivo a Jesolo, con un +7,7%, mentre su tutto il litorale il calo medio è del 50%, – 60% in montagna, – 55% sul lago di Garda e fino al -75% in alcune città d’arte.

La gestione di Villa Rodella

Villa Rodella (Padova) era famosa per le sue tantissime varietà di rose, ma adesso quei fiori sono inghiottiti dalla vegetazione che rischia di inglobare anche la villa. Dopo lo scandalo Mose e la confisca del bene, lo Stato, come spesso fa in questi casi, se ne dimentica e lo abbandona all’incuria senza una progettualità futura.

Venezia in vendita

A Venezia decine di negozi stanno chiudendo, una crisi in atto da anni e che il Covid ha peggiorato. Ora in tanti, soprattutto stranieri, cercando di speculare su queste miserie, tentano di comprare bar, ristoranti ed alberghi ad un prezzo ridotto.  

Il coltivatore di cannabis

I carabinieri hanno trovato dodici piante di cannabis nel mezzo di un campo incolto di Breganze (Vicenza). Sul luogo c’era anche tutto il necessario per pendersene cura. La canapa era pronta per la raccolta: una volta essiccata avrebbe potuto fornire quattro chili di marijuana, che sul mercato avrebbe fruttato circa 20 mila euro. (Foto Billo)

Voltago Agordino ancora senza sindaco

A Voltago Agordino, paesino in provincia di Belluno, niente quorum e quindi resta il commissario Antonio Russo. Giovanni Soppelsa era l’unico candidato sindaco, ma finisce tutto in un nulla di fatto dato che l’affluenza si è fermata al 43,15%. Un’abitudine quella del “non-voto” dura da debellare.

Parcheggio creativo

Nell’ultimo anno le città venete sono state invase dai monopattini elettrici: mezzi comodi e veloci, anche se spesso indisciplinati. Altra nota dolente è la sosta: i monopattini vengono abbandonati ovunque, anche in mezzo ai marciapiedi e sui posti auto. Ma il problema non sono i monopattini quanto chi li usa.

Il Covid affossa i prezzi degli hotel

Secondo l’Unione Nazionale Consumatori, che ha elaborato i dati Istat dell’inflazione di agosto, a causa del Covid i prezzi degli hotel nelle città d’arte sono scesi in media in Italia del 2,1% ma si registrano riduzioni drammatiche in Veneto, con Venezia che segna un record negativo con -22,2%.

Aggrediti per un bacio

Due giovani ragazzi sono stati prima insultati e poi aggrediti a Padova dopo essersi scambiati un bacio: agli aggressori questo non era piaciuto perché entrambi erano maschi. Anche l’amico che aveva tentato di difenderli è stato colpito ed è dovuto ricorrere alle cure dei sanitari. I pregiudizi sono difficili da estirpare.

I furbetti del tampone

Aumentano i furbetti dell’epoca Covid: si presentano fuori dal pronto soccorso del San Bortolo (Vicenza) e chiedono un tampone accusando inesistenti sintomi o dichiarando di essere tornati da zone di vacanza a rischio. I sanitari allora devono prenderli in carico e se il risultato del tampone è negativo, subito scompaiono.

Le corsie ciclabili

Verona è sempre più ciclabile, ma le soluzioni trovate non piacciono a tutti, soprattutto agli automobilisti: le nuove corsie ciclabili infatti sono ricavate all’interno di quelle per le macchine. In sostanza niente cambia rispetto a prima, con le auto e le bici che continuano a contendersi la carreggiata.

Contagio Electrolux

All’Electrolux torna la “fase due” di rischio: mascherine obbligatorie sempre durante tutto il turno. La decisione è stata presa dalla direzione del personale dopo che nello stabilimento quatto persone sono risultate positive al tampone. Giovedì al via lo screening su circa settecento lavoratori.  

Pesca abusiva in Laguna

Nella Laguna di Venezia, l’unità navale della Sezione operativa di Chioggia ha fermato un peschereccio che aveva illegalmente pescato 200 chili di vongole, ovviamente senza permesso o certificazione sanitaria. Multa per oltre 2000 euro.

Dissidi interni alla Lega

Sarebbe guerra a distanza tra Salvini e Zaia: la lista del Governatore uscente è data in vantaggio su quella del suo partito, la Lega, e questa cosa non piace all’ex ministro dell’Interno, che ha chiesto al commissario Lorenzo Fontana di scrivere ai segretari delle sezioni invitandoli a votare la lista Salvini-Lega Veneta.

Polo Zalando

Il centro Logistico di Nogarole Rocca, specializzato nell’e-commerce, si sta riempendo di troppe vertenze dal numero di precari a turni massacranti e i sindacati sono scesi in campo per chiedere trattamenti più equi.

Loris Palmerini

Aspirante candidato di Venetie per l’Autogoverno, non si dà pace. Bocciate le liste dalla Corte d’appello e dal Tar, presenta un ricorso urgente al Consiglio di Stato. Finché c’è vita c’è speranza.

I Benetton

Ha preso il via l’operazione che dovrebbe portare la controllata autostrade fuori dall’orbita della famiglia di Ponzano Veneto. Operazione delicata, ma ormai certa: il ponte Morandi ai signori multicolor è costato molto caro.

L’Adige

L’amato e grande fiume del Veneto, spinto dal maltempo, è esondato bloccando l’importante autostrada del Brennero. Per destino è accaduto in Trentino. Non succedeva da anni, il fiume straripato ha imposto anche la chiusura dei collegamenti ferroviari. Coldiretti lamenta danni incalcolabili nel Veneto.

Paolo Berizzi

Il giornalista che ha scritto il delirante tweet contro Verona e a favore dell’uragano avrà un po’ di gatte da pelare: un esposto all’Ordine, una querela e una censura. Non si offende una collettività.

Gli sciacalli del maltempo

Quando arriva un evento naturale imprevisto e imprevedibile è sbagliato prendersela, come hanno fatto molti, con politici e amministratori e chi ci rappresenta, serve unità e solidarietà, soprattutto in rispetto dei volontari che sono intervenuti per aiutare.

Umberto Smaila

Secondo lo showman veneto la paura vince sulla movida. Visti gli assembramenti e le misure prese perché questi non avvengano non ci sembra che il suo pensiero sia da condividere, anzi casomai è proprio il contrario.

I turisti “cafoni” del Lago Sorapiss

Bivaccano e lasciano rifiuti, ecco cosa fanno tanti turisti che arrivano sulle sponde del bellissimo Lago di Sorapiss, un ecosistema delicato che rischia di essere danneggiato dalla superficialità dei villeggianti. Il proprietario del rifugio chiede che si mandi l’esercito per controllare la zona.

Luciano Colombini

L’amministratore delegato di Banca Ifis deve rivedere e correggere il piano finanziario e gli utili dell’istituto di credito con cuore nel veneziano. Su indicazione della Banca d’Italia l’istituto dovrà spostare la cedola del 2019 al 2021.

Andrea Crisanti

Dalle stelle alle stalle. L’immunologo chiamato dal presidente della Regione nel momento peggiore della pandemia si vede ora abbandonato e contestato, l’ultimo siluro gli arriva dal collega Roberto Rigoli. Ma la miccia è stata accesa da Luca Zaia.

Arturo Lorenzoni

Il vicesindaco di Padova ha deciso di buttarsi a pieno ritmo nelle elezioni regionali contro Zaia. Non si è capito perché abbia lasciato la carica da vicesindaco della città del Santo malgrado non fosse obbligato per legge, creando ovviamente un problema alla Giunta che amministra il comune patavino.