Suez bloccato: code nel Mar Rosso

L’immagine rende meglio se paragonata ad un ingorgo automobilistico: un grande camion messo di traverso che blocca una strada in ambo i sensi. Con le macchine incolonnate, da una parte e dall’altra, che inesorabilmente continuano ad aumentare. Questa è più o meno la scena a cui si potrebbe assistere in questi giorni, dall’alto, sul Canale…

Israele al voto: stallo ancora una volta

Netanyahu l’ha definita “una grande vittoria per la destra”; ma la realtà, è che l’ex premier non ha la maggioranza. E che allo stato attuale non può formare un governo. Complici il Covid e l’evidente esaurimento della popolazione – chiamata alle urne per la quarta volta in due anni – il tasso di affluenza è…

La geopolitica dei vaccini

Chissà cosa realmente voleva dire Thierry Breton, Commissario al Mercato Interno della UE, quando, con sprezzo e orgoglio, ha affermato che l’Unione Europea non aveva bisogno dello Sputnik V. Di chi faceva realmente gli interessi, ha chiesto allora provocatoriamente il presidente russo Vladimir Putin? Dei cittadini che annaspano nel caos dei ritardi e delle mancate…

Proteste contro le restrizioni in tutta Europa

Germania, Inghilterra, Austria, Bulgaria, Francia e Svizzera. È stato un fine settimana di proteste in diversi Paesi dell’Unione Europea; in cui una variopinta galassia di oppositori al regime delle restrizioni, ha sfilato chiedendo il ritorno alla normalità e l’abolizione delle misure anti-contagio. Una galassia variopinta in quanto alle manifestazioni hanno sfilato veri e propri negazionisti…

Summit di Anchorage: è scontro fra Cina e Stati Uniti

Da che mondo è mondo, in diplomazia l’aggettivo “franco” assume un significato ben più forte di quello che ricopre nel linguaggio di tutti i giorni. Nello specifico, indica come le parti abbiano espresso punti di vista diametralmente opposti, a tratti inconciliabili, su alcune questioni. Per l’appunto, sono stati definiti “franchi” i colloqui a porte chiuse…

Tangenti Eni in Nigeria: assolti Scaroni e Descalzi

Strano Paese l’Italia; dove una procura si diverte ad andare a fare le pulci, e provare ad incriminare, chi all’estero tiene alta, per non dire altissima, la nostra bandiera. Paolo Scaroni e Claudio Descalzi, rispettivamente ex e attuale amministratore delegato di Eni, sono stati assolti dal tribunale di Milano perché il fatto – corruzione internazionale…

Putin l’assassino. Trucco o verità?

Scuote i media di tutto il mondo la frase di Joe Biden, noto gaffeur, che con disarmante facilità ha dato dell’assassino a Vladimir Putin. Un Biden sempre più nella scia di Donald Trump, si potrebbe dire. Che mette l’ “America First” nel piano di rilancio dell’economia post-Covid e che invita gli immigrati a restarsene a…

I Francesi danno i numeri

Chissà se è un eccesso di orientalismo e di ammirazione per la cultura arabo-musulmana, di cui la Francia è sempre più intrisa; o se oppure, brucia ancora la sconfitta di Vercingetorige e dei suoi Galli inflitta ad Alesia, qualche secolo fa, dai romani di Giulio Cesare. Che i francesi mal sopportino la grandeur altrui è…

La guerra in Siria 10 anni dopo

In ritardo, ma spesso capita che ci arrivino. Celebre fu il mea culpa di Tony Blair, quando ammise di aver trascinato l’Occidente nella guerra contro l’Iraq sulla base di una fake news (in quel caso sulle presunte armi di distruzione di massa di Saddam Hussein). Oggi, a distanza di 10 anni, è l’ex ambasciatore statunitense…

Morto in Sudafrica il sovrano Zulu

Il suo nome faceva sorridere; rappresentando uno di quegli strani incontri tra la cultura dell’Africa nera e la lingua inglese che danno vita a nomi mirabolanti e sfacciatamente spirituali. Ma oltre a questo, dietro a Goodwill Zwelithini c’era ben altro. Il sovrano Zulu spentosi ieri all’eta di 72 anni era un autentico simbolo del principale…

Dubbi e verità sul vaccino russo, lo Sputnik

“Preferiscono venderlo all’estero che somministrarlo ai propri cittadini. Inoltre, hanno accelerato eccessivamente i tempi senza avere chiari riscontri sui suoi effetti collaterali. Come ci si può fidare?” Sono queste le affermazioni più ricorrenti sullo Sputnik V; circondato da un’aura di diffidenza che s’intreccia, inevitabilmente, con la russofobia dilagante degli ultimi anni. La vicenda di Alexey…

Valzer diplomatico per l’Italia: una donna a Washington

Armando Varricchio, ambasciatore uscente presso gli Stati Uniti, ha un nuovo, importantissimo incarico. Dopo il rito della cerimonia d’insediamento, diventerà infatti il rappresentante dell’Italia in Germania, in un periodo decisamente particolare. Assisterà, infatti, sia al tramonto dell’era di Angela Merkel – dopo 16 anni di potere – che alla salita al Bundestag di un nuovo…

Caso Meghan: la regina scende in campo

In molti pensavano che avrebbe semplicemente snobbato; e invece la Regina Elisabetta II ha voluto prendere una posizione dopo l’intervista al vetriolo rilasciata dai duchi del Sussex – al secolo Harry di Windsor e sua moglie Meghan Markle. L’intervista – concessa alla CBS con la celebre Oprah Winfrey per una cifra che oscilla intorno ai…

La vittoria Usa nei vaccini, nella scia di Trump

90 milioni di dosi inoculate, 30 milioni di persone che hanno già ricevuto la doppia dose, 27 persone su 100 che hanno già ricevuto un “jab” dell’agognato vaccino. Sono gli Stati Uniti, colpiti in maniera dura dalla pandemia, ad emergere insieme ad Israele e Regno Unito come assoluti vincitori di questa prima fase della campagna…

Si riaccende lo scontro in Yemen

Dopo alcune settimane di relativa calma, la guerra in Yemen sta conoscendo una nuova escalation. L’area interessata dai combattimenti è quella di Marib, nel Nord-Est del Paese; dove i ribelli Houthi stanno provando a chiudere il cerchio conquistando l’omonima città. Ultimo baluardo delle forze lealiste sostenute dall’Arabia Saudita. Negli ultimi giorni gli scontri si sono…

Inizia oggi l’atteso viaggio del Papa in Iraq

Un weekend lungo in Iraq. Si potrebbe riassumere così, con linguaggio un po’ moderno e scanzonato, il breve ma importantissimo viaggio che inizia oggi per Papa Francesco. Il Santo Padre partirà infatti questa mattina per il Paese mediorientale, dove si tratterrà per pochi giorni al fine di portare sostegno alle numerose ed antichissime comunità cristiane…

Ancora una strage in Myanmar: 38 morti in un giorno

La spirale di violenza in cui si trova attualmente il Myanmar, ex Birmania, non sembra conoscere fine; e anzi, si aggrava di giorno in giorno. Nelle sole manifestazioni di ieri, svoltesi nelle principali città dello stato del Sud-Est asiatico, si sono contate 38 vittime; portando il totale a superare i 50 decessi, da quando sono…

Caso Navalny: nuove sanzioni USA contro la Russia

Alla fine sono arrivate. Le nuove sanzioni a stelle e strisce andranno a colpire sette alti funzionari russi; tra cui il direttore dei servizi segreti (il FSB, ex KGB), Alexander Bortnikov, il primo vice capo di Stato Maggiore del presidente Putin, Sergei Kirienko, ed il procuratore generale del Paese, Igor Krasnov. La motivazione dietro alla…

La caduta degli dei: Sarkozy condannato per corruzione

Piccolo ma ambizioso. Come Napoleone. Nicolas Sarkozy aveva fatto breccia nel cuore dei francesi, nel secondo lustro del nuovo millennio, come nuovo alfiere della grandeur tanto amata dai nostri cugini d’oltralpe. Espressione di una destra moderna, democratica e centrista; ma che sapeva quando strizzare l’occhio ad alcuni temi cari al Front National di Jean-Marie, prima,…

In Birmania l’esercito spara sulla folla, 18 morti

Si complica la situazione in Birmania. Dopo alcune settimane di relativa calma, in cui l’esercito golpista sembrava in qualche modo tollerare le numerose proteste della popolazione, le forze armate del generale Min Aung Hlaing sono ora passate al contrattacco. Fonti delle Nazioni Unite riferiscono come solo nella giornata di ieri vi siano stati 18 morti…

Il primo attacco americano in Siria dell’era Biden

Sulla scia di Donald Trump, verrebbe da dire. Seguendo il suo predecessore, infatti, il nuovo presidente USA ha autorizzato il suo primo attacco militare all’estero; scegliendo, per l’occasione, di colpire postazioni nemiche all’interno del territorio siriano. Il bersaglio sono state le milizie filo-iraniane dislocate vicino al confine orientale con l’Iraq; che hanno perso, secondo fonti…

Joe Biden fa sul serio: basta impunità per i Sauditi

Cambio di rotta aveva promesso e cambio di rotta ci sarà. Chissà fino a che punto, è lecito ora domandarsi. Joe Biden vuole imprimere una sterzata nei rapporti con l’Arabia Saudita, colpevole di ripetute violazioni dei diritti umani nella guerra in Yemen e responsabile del barbaro omicidio di Jamal Khashoggi. Il regista di questi crimini…

Duplice omicidio in Congo: Italia sotto shock

Chissà se l’avrebbero fatto comunque. Chissà, se avessero saputo chi era e che storia aveva alle spalle, se se la sarebbero presa in ogni caso con una persona come Luca Attanasio. Forse avrebbero scelto qualcun altro; da rapire o da rapinare, e magari da poter uccidere a sangue freddo. Un altro “uomo bianco”; che incarnasse…

Pace fatta tra Iran ed Occidente (per ora)

Il rischio era che l’Iran, esasperato dalle sanzioni a marchio Trump, riprendesse ad arricchire l’uranio senza più permettere l’accesso agli ispettori dell’AIEA, l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica. Un rischio scongiurato, per il momento; con un accordo provvisorio tra l’Agenzia e la Repubblica Islamica raggiunto nel fine settimana e che permetterà agli ispettori di recarsi ad…

Le similitudini tra Biden e Trump

Se ci si aspettava una brusca sterzata, se non addirittura un’inversione a U rispetto all’era Trump, l’inizio della presidenza Biden sta deludendo le aspettative di molti analisti. Una scelta intelligente, verrebbe da dire. Perché all’esperto, nuovo presidente non può certo essere sfuggito lo straordinario risultato elettorale ottenuto, comunque, dal tycoon. A simboleggiare che non tutto…

Scontro tra potenze nel Mar Nero

Le intercettazioni di velivoli militari sul Mar Nero sono aumentate del 20% dal 2019 al 2020. Un incremento non indifferente, che coinvolge alcune tra le maggiori potenze mondiali e che indica in modo chiaro l’interesse che riveste il grande “lago” eurasiatico. L’ultimo episodio è avvenuto ieri; quando tre aerei da guerra francesi sono stati intercettati…

Le rivincite di Trump

Niente e nessuno potrà ribaltare il verdetto delle urne e far tornare Donald Trump alla Casa Bianca; ma è pur vero che, in questo weekend, l’ex presidente si è potuto togliere qualche sassolino dalla scarpa. Il primo, più importante, consiste nell’aver schivato la seconda accusa di impeachment. Iniziato il 9 febbraio, in appena 5 giorni…

Il mistero della lettera tedesca agli Stati Uniti

La missiva è dell’agosto scorso; e sta scatenando un putiferio politico a Berlino. Facendo riaffiorare, come ciclicamente accade, i dubbi sull’effettiva indipendenza della Germania e dell’Unione Europea; e su come e quanto gli Stati Uniti esercitino ancora una sorta di “protettorato” sull’Europa liberata nel 1945, condizionandone importanti scelte economiche. Firmata dall’allora vice-cancelliere e attuale ministro…

Navalny: nemo propheta in patria

Mentre tutto il mondo, Europa e Stati Uniti compresi, sta riconoscendo l’efficacia e la validità del vaccino Sputnik V, un video dell’agosto scorso lancia qualche dubbio sull’affidabilità di Alexey Navalny ed il suo livore contro il Cremlino. Nel video, il blogger denunciava le affermazioni fatte allora da Vladimir Putin. Definendo la scoperta e la registrazione…

Trump bandito a vita da Twitter

Fa discutere la rinnovata decisione da parte di Twitter di bandire a vita l’ex presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, dalla propria piattaforma. Lo ha ribadito il CEO della compagnia americana, Ned Segal, in un’intervista rilasciata all’emittente CNBC; affermando in modo perentorio che “una volta che vieni rimosso, sei rimosso”. E che se anche l’ex…

Ombre cinesi dietro il golpe in Myanmar

I militari saliti al potere da una settimana in Myanmar, tramite un colpo di stato, hanno ordinato la chiusura dei social network e diverse limitazioni nell’utilizzo di internet in tutto il Paese. La popolazione, in compenso, ha seguito gli appelli della presidente Aung San Suu Kyi di riversarsi nelle strade e di protestare contro quanto…

Biden: la guerra in Yemen deve finire

Mentre Matteo Renzi definiva “un nuovo Rinascimento” il rinnovato percorso politico dell’Arabia Saudita, Joe Biden prendeva posizioni dure nei confronti di Riyadh per quanto accade nello Yemen. Come prima mossa, l’immediato congelamento della vendita di armamenti ai sauditi; colpevoli di utilizzare le armi statunitensi per compiere crimini di guerra contro la popolazione yemenita. In una…

L’Ucraina chiude i canali dell’opposizione

Si tratta di un gesto senza precedenti nell’Europa allargata; tipico delle dittature e dei regimi più autoritari, a cui non si è più abituati. Eppure, a questi livelli è arrivata la fobia verso la Russia da parte dell’Ucraina; che con decreto presidenziale ha ordinato la fine delle trasmissioni televisive per alcune emittenti considerate filo-russe: 112.Ukraina,…

La sentenza Navalny bloccherà il gasdotto russo?

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, ha nuovamente chiesto alla Germania che venissero fornite prove, da parte dei medici, per avvalorare la tesi dell’avvelenamento di Alexey Navalny. Invano. Nel mentre, la giustizia russa faceva il suo corso. E ha condannato il blogger a 3 anni e mezzo di carcere per aver infranto – ben…

L’Iran al bivio: cerca aiuto dall’Ue prima delle elezioni

Il ministro degli Esteri della Repubblica Islamica dell’Iran, Mohammad Zarif, in un’intervista rilasciata ieri alla CNN ha auspicato un sostegno da parte dell’Unione Europea nel convincere gli Stati Uniti a fare un passo indietro sull’accordo sul nucleare. La decisione nel 2018 da parte dell’amministrazione Trump, di stracciare l’accordo sul nucleare (il JCPOA) orchestrato da Barack…

Golpe in Birmania: militari al potere

La Birmania (o Myanmar, come la giunta militare decise, nel 1989, di chiamare il Paese in un goffo tentativo di cancellare le proprie malefatte) è ritornata a vivere l’incubo del golpe e della repressione. Non è certo una novità. In una terra che per oltre 50 anni ha vissuto comandata da un regime militare schizofrenico;…

GameStop: quando i potenti perdono

Come Davide contro Golia. O come Robin Hood; l’arciere che rubava ai ricchi per dare ai poveri. E a cui si è ispirata, nel nome, la piattaforma di trading online che ha permesso la compravendita dei titoli GameStop. Andando controcorrente rispetto ai suoi competitor e diventando famosa in tutto il mondo. GameStop è una catena…

Unica in Europa, la Polonia dice no all’aborto

Si tratta di una delle leggi più dure, controverse e, per molti versi, anacronistiche del panorama europeo. La Polonia ha ufficialmente proibito l’aborto, restringendo i casi in cui questo viene permesso solo a tre: stupro, incesto e pericolo di vita per la madre. Come si può immaginare, e come del resto accade già da qualche…

Migliaia di agricoltori accampati a New Delhi per protesta

Toccata marginalmente dalla pandemia, l’India sta affrontando negli ultimi mesi un problema ben più urgente. Con particolari che fanno assumere alla vicenda i connotati di una rivolta dei tempi antichi, più che del terzo millennio. Da fine novembre, decine di migliaia di agricoltori si sono messi in cammino verso la capitale, Nuova Delhi, per protestare…

Prima telefonata tra Biden e Putin

Trattato START, lotta alla pandemia, normalizzazione dei rapporti USA-Russia. E poi Ucraina, Iran e Navalny. Questi gli argomenti trattati dal nuovo presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, e il suo omologo russo, Vladimir Putin, nella loro prima telefonata. C’è grande attesa, a livello internazionale, nel vedere che piega prenderanno le relazioni tra Washington e Mosca,…

Navalny e il suo ruolo nella Russia di oggi

Aleksey Navalny non è certo un personaggio di primo piano della politica russa, anzi. Ma gli si deve comunque dare atto di essere riuscito, nello scorso fine settimana, a mettere in piedi qualcosa che in Russia non era facile. Sfidare divieti, freddo e pandemia, portando qualche migliaio di persone nelle piazze di tutto il Paese,…

Israele ed Emirati Arabi si scambieranno gli ambasciatori

“L’ambasciata degli Emirati Arabi Uniti verrà aperta nello Stato d’Israele”. Le parole pronunciate dall’emiro di Dubai e primo ministro degli Emirati Arabi Uniti (EAU), Mohammed bin Rashid al-Maktum, rappresentano una nuova, svolta storica nei rapporti tra mondo arabo ed ebrei. Addio all’ “entità sionista” e ai giochi di parole per evitare di dare legittimità allo…