La rivoluzione: nuovi modi di vivere e acquistare l’arte

Nel 1936 Walter Benjamin scrive “L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica”. Nel saggio il pensatore tedesco sostiene che l’opera d’arte è sempre stata riproducibile, basti pensare alle botteghe in cui gli allievi si esercitavano sui capolavori dei maestri. Da questi procedimenti artigianali, passando attraverso la xilografia, attraverso l’innovazione gutenberghiana, Benjamin arriva alla modernità e…